Come cambieranno gli immobili nella logistica?e la logistica?

Calcolando che l'outsourcing ha una grandissima rilevanza in questo tipo di mercato ed è in continua crescita bisogna anche pensare che si è quasi arrivato ad un punto di saturazione e che bisognerà pensare a una modifica di come pensare alla logistica oggi.Ecco perché si è arrivati a pensare a nuove figure per implementare e migliorare il servizio.

Si parla di nuovi ruoli come: l’AI Specialist, l’Informatico logistico, i Big Data Analyst, l’Innovation manager, i Digital Transformation Manager e l’Informatico dell’automazione.

Sono figure sempre più tecniche che serviranno a gestire al meglio i magazzini di nuova generazione.

Figure come quelle sopra descritte possono fare la differenza in un settore competitivo come quello logistico.

Il cambiamento non sarà solo attraverso le nuove assunzioni ma anche attraverso la formazione continua di quelle già presenti. I ruoli coinvolti in questo processo di formazione continua sono le risorse impiegate nella gestione dei processi nella gestione di tutta la filiera logistica.

Stiamo parlando di figure come il site manager, l’ingegnere logistico, il planner dei trasporti ma anche il gestore fornitore di rete e il direttore HR, ruoli già presenti in azienda ma che si trovano a dovere modificare il loro modo di operare per andare incontro alla digital transformation della supply chain logistica.

A queste figure è richiesto di implementare la loro capacità di innovazione attraverso il sapiente utilizzo dei dati in possesso.

Oltre al cambiamento di organico del personale logistico sono state individuate cinque nuove tendenze:

1- l’automazione dei sistemi di movimentazione e stoccaggio;

2- la ricerca della flessibilità del magazzino;

3- l’impegno per rendere più sicuri gli spazi logistici;

4- l’attenzione all’impatto ambientale;

5- la diffusione di nuovi canali di distribuzione (primo fra tutti l’e-commerce).

Quindi ci saranno ridimensionamenti di stabili, spazi e dimensioni.Gli spazi del magazzino logistico nel futuro saranno rivoluzionati, saranno sempre più ampi e alti, con più porte e mezzanini.Ci sarà anche un attenzione particolare al riprogettare i magazzini con un attenzione in più verso l' ambiente quindi meno inquinanti e che consumino meno energia elettrica fino ad arrivare all autosufficienza.Quindi l' autoproduzione potrebbe essere un plus in quanto potrebbe far ridurre i costi di logistica.Il futuro l'abbiamo già a portata di mano, non ci resta che afferrarlo senza paura e utilizzarlo per ottenere il massimo da ciò.


1 visualizzazione
Fenice
Via Francesco Daverio, 70
21100 Varese
P.iva:  03768260121
Tel:     +39 342 0417242
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook